parallax background

La Ciurma

Pulizia del fiume Bosso
maggio 6, 2014
Festa di Fosto
maggio 9, 2016
 

Rievocazione storico religiosa della Passione di Cristo, che si svolge il Giovedì antecedente alla Domenica di Pasqua.

”L a Ciurma” racconta le ultime ore di vita di Gesù Cristo, dall'arresto nell'Orto degli Ulivi, al processo sommario presso il Sinedrio e Ponzio Pilato, alla sua atroce flagellazione, fino alla morte in croce. Si inizia alle ore 21:00 con l’ ultima cena nel Cenacolo, dove Gesù dopo aver lavato i piedi agli apostoli offre a loro il suo corpo e i suo sangue sotto forma di pane azzimo e vino e gli confida che da li a poco uno di loro lo tradirà. Si procede poi con il tradimento di Gesù da parte di Giuda, la cattura nell’ orto degli Ulivi da parte delle guardie del Sinedrio e la successiva processione fino al luogo dove Gesù verrà condannato. Nel affascinante ‘’teatro” delle Mandre vestito a dovere per l’ evento ha luogo il processo dove Gesù viene interrogato dalle varie autorità politiche e religiose dell'epoca: Caifa, il Sinedrio, Pilato, Erode Antipa. Gli interrogatori da parte delle autorità ebraiche ne stabiliscono la colpevolezza per bestemmia, per essersi equiparato a Dio. La pena capitale confermata da Pilato per il reato di lesa maestà, essendosi riconosciuto "re dei Giudei" lo condanna alla morte tramite crocifissione. L’ ultimo atto de ‘’La Ciurma’’ si consuma in un piccolo rialzo sito nella strada che porta da Secchiano a Fosto, dove nelle suggestive tenebre, addolcite solo dal fuoco delle fiaccole, i romani crocifiggono Gesù insieme ai due ladroni. La partecipazione e il coinvolgimento di tutto il paese vestiti con abiti dell’epoca, le scenografie, realizzate interamente con i mezzi e le competenze messe in campo dai cittadini, oltre alla passione e la dedizione dei partecipanti rende “La Ciurma” un evento unico che non deve essere solo spettacolo ma un momento di riflessione e di aggregazione di cui tutti noi, ogni tanto, abbiamo bisogno..

parallax background

„Dall'ora sesta si fecero tenebre su tutto il paese, fino all'ora nona. E verso l'ora nona, Gesù gridò a gran voce: "Elì, Elì, lama sabactanì?" cioè "Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?". ”

 
 

            La Ciurma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *